PIAZZA AFFARI: REALIZZI SU TIM, DOPO LA SEMESTRALE

5 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Vendite su Tim questa mattina a Piazza Affari: il titolo sta cedendo il 2,17% a 10,21 euro all’indomani di una giornata di forte e crescita e della pubblicazione dei dati semestrali, che sono stati migliori del previsto.

Nel primo semestre 2000 Tim ha realizzato un utile netto di mille 698 miliardi di lire, in crescita del 20,5% rispetto allo stesso periodo.

I dati sono stati approvati ieri sera dal Consiglio di amministrazione della società, che ha anche deliberato un aumento gratuito di capitale per complessivi 159 miliardi di lire mediante utilizzo di riserve.

L’aumento è stato deciso per adeguare i mezzi all’importo minimo per la gara Umts (tecnologia per i telefonini di terza generazione, in grado di ricevere e inviare dati via Internet).

Tra i principali dati finanziari della semestrale di Tim emerge la crescita del 10,2% per i ricavi, a quota 7 mila 323,8 miliardi. Il mol, margine operativo lordo, ha raggiunto i 3 mila
596 miliardi con un incremento del 14,5% per un’incidenza sui ricavi totali del 49,1% (47,2%) e sui ricavi da servizi del 53,4%.

Gli investimenti del primo semestre sono risultati a mille 295 miliardi, parte dei quali sono stati dedicati al potenziamento della rete Gsm e allo sviluppo della rete di accesso delle nuove tecnologie come il Wap e il Gprs.