PIAZZA AFFARI LIMA I GUADAGNI, MIBTEL A +0,40%

26 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Mibtel scende, a meno di trenta minuti dalla chiusura della seduta.

Continuano a correre però i titoli legati a Mediobanca (+2,16%), tra cui ottime Fondiaria (+5,41%) e Gemina (+4,46%). Tra le Blue Chip guidano i rialzi i telefonici: Olivetti +2,71%, Tecnost +1,91%, Tim +2,25% e Telecom a +0,86%.

Bene i bancari con San Paolo Imi a +1,91%, Mediolanum a +1,85% e Banca di Roma a +1,52%. Resterà sospeso per tutta la seduta il titolo Bipop Carire, in attesa di un comunicato che presumibilmente tratterà dell’accordo con la banca tedesca on line Entrium.

Sale il comparto industriale tra cui Fiat +0,37%, che concorrerà con la Gm all’acquisto della Daewoo, e le Pirelli a +0,36%.

In ribasso le Enel (-0,13%), il giorno in cui presenta il suo nuovo portale per Internet.

Nel Nuovo Mercato salgono le Chl a +9,85% e le Prime Industrie del 3,5%. L’azienda ha siglato una lettera di intenti con il Gruppo statunitense Danaher per l’acquisizione, tramite la controllata Prima Electronics, di Elesta Ag, società svizzera specializzata nei sistemi elettronici di controllo. Vendute le Art’è che retrocedono del 3,8%.