Pianificazione patrimoniale e wealth management, al via il master di Ipsoa

22 Febbraio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Ne abbiamo parlato con Stefano Loconte, direttore didattico del master organizzato da Ipsoa Wolters Kluwer

Anche in tempi di coronavirus la formazione professionale non conosce soste. Ad aprile partirà l’edizione 2021 del master Ipsoa in Pianificazione patrimoniale e wealth management, un percorso di studio finalizzato ad approfondire, con docenti e professionisti del settore, tutte le tematiche legate alla pianificazione del patrimonio e al wealth management.
Nella prima parte del master, da aprile a maggio, le lezioni si svolgeranno in modalità online mentre nella seconda parte, da settembre a novembre è prevista anche la presenza in aula a Milano.
Ne abbiamo parlato con Stefano Loconte, direttore didattico del master organizzato da Ipsoa Wolters Kluwer.

Per ulteriori informazioni e iscriversi al master clicca su questo link.

Prof. Loconte, a chi è rivolto il master Pianificazione patrimoniale e wealth management?
Il master Ipsoa Wolters Kluwer in Pianificazione patrimoniale e wealth management, arrivato alla sesta edizione, è rivolto a professionisti come avvocati commercialisti, consulenti finanziari e private banker che sentono l’esigenza di cambiare approccio nella relazione con i propri clienti. Al giorno d’oggi la componente legata agli aspetti finanziari è diventata una commodity perché generalmente la clientela private cerca la protezione del capitale con un basso profilo di rischio e le performance sono uguali per tutti. Il focus si sposta quindi su altri servizi non finanziari.
Quando si lavora nel campo della pianificazione patrimoniale il cliente vuole avere sempre di più una visione di lungo termine e integrata su tutti gli aspetti finanziari, fiscali e legali legati al suo patrimonio, in relazione ai suoi obiettivi.
In questo contesto quello che fa la differenza per il professionista è pertanto la possibilità di tenere sott’occhio il patrimonio del cliente da tutti i punti di vista. Il master è pertanto organizzato per fornire al professionista tutti gli elementi necessari per adottare questo nuovo approccio consulenziale ed è indicato anche a giovani laureati che da subito vogliano cogliere e mettere in pratica questi aspetti finalizzando il loro programma di studi.

Quali sono le caratteristiche di questo master?
Il master Ipsoa in Pianificazione patrimoniale e wealth management è il primo del suo genere organizzato in Italia nel quale si studiano in modo organico tutte le tematiche legate alla protezione e trasmissione del patrimonio in un’ottica di passaggio generazionale. Nella prima parte del corso vengono esaminati tutti gli aspetti legati alla gestione e trasmissione del patrimonio e gli strumenti disponibili per il raggiungimento di adeguate strategie di pianificazione e protezione del patrimonio della famiglia e dell’imprenditore.
Nella seconda parte vengono studiate le modalità di utilizzo di questi strumenti in relazione alla composizione qualitativa e quantitativa del patrimonio dei clienti come investimenti, immobili, arte, partecipazioni aziendali, ecc.
Ogni singolo strumento viene analizzato in un’ottica di natura civilistica e fiscale oltre che in un ambito operativo nazionale e internazionale con i profili di diritto penale e antiriciclaggio. Cosa molto importante del nostro master è che facciamo esercitazioni, sia in aula sia in un secondo momento a casa, passando così dalla teoria alla operatività.

Come sono gestite le lezioni?
Il master prevede che le lezioni siano tenute da docenti del mondo delle professioni e degli intermediari finanziari. Inoltre, per garantire la continuità didattica, è prevista la mia presenza in tutte le lezioni, in qualità di direttore didattico. Ogni argomento è poi sviluppato almeno da due diversi docenti, uno del mondo delle professioni e l’altro del mondo degli intermediari finanziari. In questo modo si ha la possibilità di esaminare ogni fenomeno a 360 gradi.
Le lezioni del master, previsto in formula part time, si terranno dal 23 aprile al 27 novembre nelle giornate del venerdì pomeriggio e del sabato, con una durata che va dalle 4 alle 7 ore. Da aprile a maggio le lezioni si svolgeranno in diretta streaming mentre da settembre a novembre è prevista, in alternativa all’online, anche la frequenza in aula a Milano. Complessivamente la durata del master prevede 108 ore di lezione, all’interno delle quali sono comprese anche esercitazioni pratiche.
Per assicurare tutte le condizioni di sicurezza e distanziamento l’edizione 2021 si terrà nella nuova sede dell’hotel The Square. È prevista la partecipazione di un massimo di 40 studenti.

Cosa apprezzano di più del master gli studenti?
Gli studenti delle precedenti edizioni hanno apprezzato soprattutto il metodo didattico e il fatto che apriamo un mondo che trasmette il giusto approccio alla materia che va oltre alla sola componente finanziaria. In particolare abbiamo mutuato in Italia il modello anglosassone. Non bisogna essere solo quelli che si occupano di pianificazione finanziaria ma bisogna entrare a 360° nella sfera del cliente, seguire l’evoluzione del suo patrimonio, della sua famiglia.
Se si riesce a fare questo percorso è possibile stringere il rapporto anche con la famiglia del cliente in un’ottica futura. Si tratta di dare un approccio caratterizzato da maggiore valore aggiunto.

Che riscontro avete dai diplomati al master?
Il ritorno per i partecipanti è notevole, basti pensare che ci sono stati numerosi giovani professionisti che grazie al master hanno avuto la possibilità di entrare a lavorare in banca come wealth planner. Ci sono poi partecipanti che ripetono il master da più edizioni, per continuare ad approfondire l’evoluzione delle tematiche che affrontiamo.
Mi preme sottolineare che con il master si aprono opportunità di fare un lavoro nuovo nel quale adesso ci sono ancora pochi player e una marea di opportunità.