Pfizer: 2022 record grazie ai vaccini, attese vendite a 100 miliardi

9 Febbraio 2022, di Mariangela Tessa

Pfizer prevede di raggiungere oltre 50 miliardi di dollari di ricavi quest’anno dalla vendita del vaccino e dai farmaci orali contro il COVID-19.  “Siamo ben posizionati per continuare a guidare la battaglia contro questa malattia”, ha detto ieri agli investitori Albert Bourla, CEO di Pfizer, dopo la pubblicazione dei dati dell’ultimo trimestre dell’anno.

Pfizer: ricavi più che raddoppiati

Tra ottobre e dicembre, la casa farmaceutica ha registrato 23,84 miliardi di dollari di ricavi, sotto il consensus di 24,12 miliardi ma comunque più che raddoppiati nell’ultimo trimestre del 2021 rispetto a un anno prima, grazie ai 12,5 miliardi di dollari ottenuti con il vaccino contro il Covid-19. Paxlovid, la pillola per la cura del coronavirus, che ha ricevuto l’autorizzazione dalla Food and Drug Administration a metà dicembre, ha generato vendite per circa 76 milioni di dollari nell’ultimo trimestre del 2021.

Utili, invece, superiori alle attese: 1,08 dollari ad azione, contro gli 87 centesimi del consensus.  Su base unadjusted, i profitti del trimestre sono piu’ che quadruplicati a 3,39 miliardi di dollari, dagli 847 milioni degli ultimi tre mesi del 2020.

Nel 2022 ricavi a 100 miliardi di dollari

Guardando al 2022, Pfizer ha  messo in conto ricavi record tra i 98 e i 102 miliardi, grazie ai 32 miliardi di dollari che si aspetta di ottenere dal suo vaccino e ai 22 miliardi dalla pillola Paxlovid contro il Covid-19.
Si tratta di un aumento di $ 83,1 miliardi di entrate nel 2021 e di $ 41,9 miliardi di entrate nel 2020. Gli utili adjusted dovrebbero attestarsi tra i 6,35 e i 6,55 dollari ad azione. Delusi, però, gli analisti, le cui previsioni erano di 106 miliardi di ricavi e utili per azione di 6,65 dollari..

“Non escludo una revisione al rialzo delle stime per il 2022 con il passare dell’anno e la firma di più contratti per le vaccinazioni e il trattamento del COVID-19” ha spiegato Vamil Divan, l’analista di Mizuhu Securities.

Pfizer ha dichiarato martedì che sta attualmente discutendo i contratti Paxlovid con più di 100 paesi .”Con l’aumento del numero di autorizzazioni, aumenterà anche il numero di contratti per questo trattamento, che potrebbe davvero cambiare le regole del gioco”, ha affermato Bourla.

Il titolo Pfizer ha guadagnato il 47,5% in un anno, più del doppio rispetto allo S&P 500, la cui crescita si è fermata al 15,3%.