PENSIONI, DAMIANO: POSSIAMO FARCELA

21 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 21 giu – “Possiamo farcela”. E’ quanto afferma il ministro del Lavoro, Cesare Damiano, che affida alle pagine del quotidiano romano Il Messaggero un primo bilancio della trattativa in corso a Palazzo Chigi in materia di riforma pensionistica. “Oggi – spiega nell’intervista – affronteremo alcuni temi, come quello degli ammortizzatori sociali. Il confronto è complesso e i nodi vanno sciolti gradualmente”. Damiano sottolinea poi che “prevediamo di stanziare 600 milioni di euro per i giovani che ci consentiranno di intervenire sulle tutele, sui periodi di disoccupazione, sulla totalizzazione dei contributi o il riscatto della laurea”. In merito alla trattativa sui scalone e scalini, il ministro precisa: “Abbiamo spiegato più volte che vogliamo attenuare l’effetto scalone attraverso scalini più morbidi”. E per arginare gli eventuali costi della riforma ribadisce che “abbiamo proposto di reperire risorse dalla razionalizzazione degli enti e dall’eliminazione dei privilegi pensionistici”. Tuttavia è saltato il progetto SuperInps, sostituito da una cabina di regia che studierà sinergie fra gli enti per recuperare un miliardo di euro. Inoltre al tavolo del Welfare dovrebbero arrivare due miliardi in più. La quota di extragettito resa disponibile dal Tesoro salirebbe così a 4,5-5 miliardi.