Patek Philippe da record, venduto all’asta per $ 31 milioni

12 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

Trentuno milioni di dollari. Questo il prezzo battuto in un’asta Christie’s per un Patek Philippe Grandmaster Chime Ref. 6300A, che entra così nella storia come l’orologio da polso più costoso al mondo.

Nell’eterna guerra tra Rolex e Patek Philippe che si combatte anche a colpi di record, questa volta, ad avere la meglio è proprio Patek Philippe con un pezzo unico in edizione limitata, andata all’incanto durante l’edizione 2019 di Only Watch, l’annuale asta benefica che si tiene a Ginevra per finanziare la ricerca sulla distrofia muscolare di Duchenne, una malattia genetica che colpisce i bambini.

In questa occasione, tutte le maison di alta orologeria sono in corsa per la realizzazione di un modello unico, ad hoc per l’evento.

Caratteristiche dell’orologio

In acciaio, materiale molto raro tra le proposte della maison, cassa in oro rosa 18 carati, calendario perpetuo, ripetitore di minuti, un secondo fuso orario e meccanismi per il suono sono alcune delle caratteristiche dell’orologio, il cui acquirente resta misterioso.

Il precedente record apparteneva a un Rolex Daytona un tempo di proprietà di Paul Newman, venduto per 17,8 milioni di dollari.