Pagamenti su smartphone e tablet: giro d’affari raddoppiera’ nel 2012

1 Giugno 2012, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Ticino Online – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

New York – Secondo Gartner, che ha effettuato uno studio approfondito sul mobile payment, il giro d’affari a livello globale previsto per il 2012 farà un grosso salto in avanti. Il segmento potrebbe infatti arrivare a sfondare quota 171 miliardi di dollari, 65 miliardi di dollari in più rispetto al 2011. Ciò potrebbe essere garantito dagli oltre 212 milioni di utenti di servizi di mobile payment attivi contro i 160 milioni dello scorso anno.

Un altro dato che fa riflettere è la previsione di crescita di questo tipo di transazioni, con un +42% fino al 2016. Ciò vorrebbe dire che fra quattro anni, il comparto potrebbe garantire un giro d’affari di 617 miliardi di dollari, con 448 milioni di utenti nel mondo. Questo nuovo business offre dunque potenzialità di sviluppo e di guadagno certamente promettenti. Ma a giocare un ruolo di primo piano saranno, secondo Gartner, solo poche e grandi compagnie cioè quelle di offrire economie di scala utili ad operare sul mercato globale.

I nomi, neanche a dirlo, sono quelli di eBay e Amazon, i due principali colossi dell’e-commerce mondiale, ma anche Starbucks che ha già reso disponibile un’applicazione per gestire i pagamenti via telefono. Per ora, secondo Gartner, assisteremo ancora a qualche assestamento del mercato. Basti considerare che, fino al 2015, le transazioni tramite tecnologia Nfc sui cellulari faranno registrare uno sviluppo modesto. Inoltre, nel 2016, l’80% dei pagamenti mobili verranno effettuati ancora con tecnologia Web o protocollo Wap. La crescita maggiore di utenti si avrà in Europa Orientale secondo gli analisti di Gartner.

Copyright © Ticino Online. All rights reserved