Pagamenti digitali: Experian lancia un concorso per studenti e start up

30 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

Solo il 30% degli italiani ha un livello adeguato di conoscenze di base dei temi legati alla finanza personale, al risparmio e agli investimenti, contro il 62% della media dei paesi OCSE. E anche i giovani sono bocciati: circa il 20% degli studenti non riesce a raggiungere neppure la sufficienza quando si tratta di comprensione di fenomeni finanziari che hanno a che fare con la vita quotidiana – dalle spese alla moneta – e solo il 6% (rispetto al 12% degli altri paesi) ha il livello massimo di padronanza del tema.

Questi i dati di Banca d’Italia che sommati a quelli della CONSOB sulle scelte di investimento delle famiglie italiane per il 2018, scatta una fotografia non certo felice in merito alle conoscenze finanziarie degli italiani.  In media, un intervistato su due non è in grado di definire correttamente i concetti di base; il dato scende a meno di uno su cinque nel caso di principi avanzati.

Per risolvere questo stato di cose, Experian,  società di global information service, nel mese dell’Educazione finanziaria mette in atto una serie di iniziative mirate a creare consapevolezza tra gli utenti nel segno dell’innovazione.

“Tra i paesi avanzati, l’Italia è senza dubbio tra quelli più bisognosi di cultura finanziaria, un elemento  imprescindibile non solo per selezionare gli investimenti più adatti al proprio profilo, ma anche per migliorare la gestione delle risorse a disposizione in ogni momento della vita”, spiega Cristina Iacob, Commercial Strategy Director di Experian Italy, Balkans, Turkey &ME. “Una diffusa consapevolezza sugli strumenti a disposizione, ma anche sui meccanismi finanziari e sulle iniziative di innovazione che li stanno rivoluzionando, aiuta non solo gli individui a gestirsi al meglio, ma supporta la crescita del sistema paese nel suo complesso”.

La più recente iniziativa in merito, realizzata in collaborazione con l’Associazione Prestatori di Servizi di Pagamento (APSP), si chiama Stay Digital Pay Digital, e ha visto come suo primo step la creazione di un manuale dedicato all’educazione finanziaria nell’era digitale 4.0 e al ruolo dei pagamenti elettronici. La seconda tappa dell’iniziativa è un concorso che intende premiare idee innovative di pagamento proposte da studenti, di scuole superiori o universitari, e start up. I partecipanti dovranno produrre, anche tramite smartphone, un video o una presentazione dalla durata massima di 120 secondi o 10 slide in cui spiegheranno, in maniera creativa e personale, la propria idea di pagamento digitale, evidenziandone gli aspetti principali. I migliori progetti per ogni categoria verranno premiati a Milano il 6 novembre 2019 in occasione del Salone dei Pagamenti.