Pace fatta in EssilorLuxottica: governance a metà tra italiani e francesi

13 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

Depongono l’ascia di guerra Leonardo Del Vecchio e Hubert Sagnières per la governance del gruppo EssilorLuxottica.

Il Consiglio di Amministrazione di EssilorLuxottica presieduto dai due ha supportato e approvato all’unanimità un accordo, volto a rendere il Gruppo immediatamente operativo in modo più efficiente ed efficace. Come si legge in una nota la governance basata sui ‘pari poteri’, prevista nell’Accordo di Combinazione e nel Regolamento del Consiglio di Amministrazione, rimarrà in vigore fino all’Assemblea degli Azionisti della primavera del 2021 che sarà chiamata ad approvare il bilancio 2020.

In base all’accordo, Leonardo Del Vecchio e Hubert Sagnieres hanno delegato alcuni poteri a Francesco Milleri (Vicepresidente – Amministratore Delegato di Luxottica Group) e Laurent Vacherot (Amministratore Delegato di Essilor International) affidando loro la responsabilità di implementare la strategia e i processi di integrazione di EssilorLuxottica, accelerando la semplificazione del nuovo Gruppo attraverso l’integrazione delle due società operative entro i prossimi 12-24 mesi.  L’accordo pone fine a ogni controversia in essere tra le parti, compreso l’arbitrato di Delfin. Esprimono parole di apprezzamento sia Del vecchio che Sagnières.

 “Sono molto soddisfatto di questo accordo. Il razionale industriale della combinazione è ancora più forte alla luce delle tante opportunità che sono emerse durante le riunioni del comitato di integrazione. Oggi, nel rispetto del principio dei ‘pari poteri’ e dell’accordo di combinazione, abbiamo trovato una soluzione per realizzare questa integrazione strategica”.

Così ha commentato Leonardo Del Vecchio, Presidente Esecutivo di EssilorLuxottica a cui fa eco Hubert Sagnières, Vicepresidente Esecutivo di EssilorLuxottica.

“Con queste decisioni che portano ad una società più coesa, EssilorLuxottica potrà accelerare la sua crescita e realizzare la sua mission: aiutare le persone di tutto il mondo a vedere meglio, vivere meglio e godere appieno della vita, dando risposta ai bisogni di correzione visiva in continua evoluzione e di espressione di uno stile personale”.