Ora si potrà comunicare con persone in stato vegetativo

14 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Alcuni scienziati canadesi sono stati in grado di comunicare con un paziente in stato vegetativo negli gli ultimi 12 anni. L’impresa è riuscita grazie all’effettuazione di una risonanza magnetica al cervello.

Come racconta Il Daily Mail, una volta dentro il macchinario, il paziente è stato in grado di rispondere, solamente con un “si” o con un “no”, ad una serie di semplici domande come: “sei dentro un ospedale?”.

Analizzando la sua attività celebrale si è stato in grado di leggere le risposte. Inoltre il paziente era in grado di capire in che ambiente si trovava.

Adrian Owen, uno dei ricercatori che ha inventato questa nuova tecnica ha detto: “Si può riuscire ad entrare in comunicazione con alcuni persone in stato vegetativo. D’ora in poi sarà più semplice capire chi è conscio e chi non lo è, e qualora lo fossero sarà più semplice capire quali sono i loro desideri”

“Per la prima volta, abbiamo dimostrato che un paziente clinicamente diagnosticato come “vegetativo” può in realtà dimostrarsi consapevole ed in grado di comunicare con il mondo esterno” ha dichiarato Lorina Naci, ricercatrice responsabile del nuovo studio della Western University in London, negli Stati Uniti.

Naci e Owen hanno ora in programma di continuare ad utilizzare questo metodo di comunicazione con i pazienti in presunto stato vegetativo poiché, secondo loro, potrebbe anche essere stato mal diagnosticato.