Perché nel 2023 la leadership potrebbe passare ai mercati dell’Asia del Nord

30 Dicembre 2022, di Jian Shi Cortesi (GAM)

Nel 2022 i mercati azionari dell’Asia hanno risentito di un insieme di fattori, ovvero il rialzo dei tassi di interesse, la forza del dollaro e le restrizioni per il Covid in Cina. Nel 2023 la situazione dovrebbe migliorare: i rialzi dei tassi di interesse dovrebbero cessare, il dollaro dovrebbe raggiungere il livello massimo, mentre la Cina allenterà le restrizioni per il Covid. La crescita economica e gli utili societari ne beneficeranno, con effetti positivi per le azioni asiatiche.

Dopo la robusta performance dell’India e del Sud-est asiatico, nel 2023 crediamo che la leadership regionale potrebbe passare ai mercati dell’Asia del Nord, come Cina e Corea del Sud, se si considera il divario nelle valutazioni e i vantaggi macroeconomici derivanti, per esempio, dalla riapertura in Cina. Per quanto concerne l’India, le prospettive di crescita nel lungo termine ci sembrano positive; tuttavia, manteniamo la prudenza a fronte delle valutazioni elevate.

Le 4 opportunità nell’Asia del Nord

  1. Viaggi e intrattenimento: Esistono opportunità di investimento in società che sono pronte a trarre vantaggio dalla riapertura della Cina, ad esempio nel settore dei viaggi e dell’intrattenimento. Molte aziende di questi settori hanno avuto difficoltà a causa delle chiusure, ma la ripresa della normale attività economica dovrebbe sostenere i titoli di questi settori.
  2. Tecnologia dell’informazione: Esistono opportunità di investimento in titoli asiatici growth, come le società tecnologiche cinesi. Da quando il mercato asiatico ha raggiunto il suo picco nel febbraio dello scorso anno, abbiamo assistito a un crollo di alcuni titoli growth in Asia e a valutazioni ai minimi storici. Tuttavia, nell’ultimo trimestre alcune società internet cinesi hanno registrato utili e redditività migliori del previsto, indicando che il peggio potrebbe essere passato.
  3. Catena di distribuzione di tecnologia: In mezzo alla rivalità tra Stati Uniti e Cina, molte aziende e organizzazioni cinesi sono consapevoli del rischio che gli Stati Uniti blocchino alcuni prodotti tecnologici alla Cina, come i semiconduttori. Di conseguenza, la sostituzione delle importazioni è un tema importante nel settore tecnologico. Esistono opportunità di investimento in aziende cinesi che offrono prodotti sostitutivi nella catena di fornitura tecnologica.
  4. Le rinnovabili dell’Asia: L’Asia è leader nella filiera delle rinnovabili. Esistono opportunità interessanti nelle aziende asiatiche del solare, dell’eolico, dei veicoli elettrici e delle batterie. Tra i rischi principali ci sono una riapertura post-Covid più lenta del previsto in Cina, un’inflazione più alta del previsto e il peggioramento delle tensioni geopolitiche.