OPEC: IL VENEZUELA DIRIGE L’ORCHESTRA

25 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Secondo la maggioranza degli analisti i paesi dell’Opec punteranno ancora una volta su un venezuelano per la segreteria generale.

L’attuale ministro dell’energia Alvaro Silva, sembra il favorito per la successione a Ali Rodriguez, che lascia (scadenza di mandato), dopo aver guidato l’Organizzazione per tre anni.

La decisione potrebbe essere presa domani, in occasione del vertice Opec di Vienna, dove si deciderà anche se mantenere o meno i tagli alla produzione, che hanno consentito al prezzo del greggio di crescere di circa il 28% da inizio anno.

Al momento la conferma dei tagli all’output sembra la scelta più probabile.

Ieri il future sul Light Crude (il petrolio scambiato sul Nymex) si è portato con forza al di sopra dei $26 al barile, chiudendo la seduta a $26,47, +2,54%, dopo aver toccato un massimo a $26,59.

Il future sul Brent (il petrolio di riferimento per due paesi su tre nel mondo) sull’Ipe di Londra ha chiuso la seduta abbondantemente al di sopra dei $25 al barile, a $25,27, +2,10%.

Al momento il derivato sta estendendo il proprio guadagno, con un rialzo dello 0,67% a $25,44.