Obama mette la firma sulla storica riforma finanziaria

21 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha messo la sua firma in calce alla storica riorganizzazione del sistema finanziario statunitense. La riforma del sistema bancario americano, fortemente voluta da Obama, da una regolamentezione agli istituti di credito USA, e pone nuove limiti alle più grandi banche del Paese. La riforma che è la prima dalla Grande Depressione del 1929, non solo ” è una buona cosa per i consumatori ma anche per l’economia.” Ha affermato Obama che ha sottolineato come ” non ci saranno più salvataggi finanziati dai contribuenti”. “Il passaggio di questo disegno di legge non è stata un’impresa facile. Per arrivarci, abbiamo dovuto superare una lobby furiosa e una di una serie di potenti gruppi di interesse”. Ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti durante la cerimonia della firma.