Nord Corea lancia missile. Usa: forte provocazione

12 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Test missilistico in Corea del Nord. Il regime di Pyongyang conferma di aver effettuato il lancio del razzo/missile e che “il satellite è entrato in orbita”, secondo quanto riferisce l’agenzia ufficiale del Paese, la Kcna, annunciando la riuscita dell’operazione. Il test era stato annunciato giorni fa come necessario per il lancio di un satellite, ma l’annuncio aveva suscitato forti proteste e moniti da parte di Seul e dell’intera comunità internazionale.

I sistemi di allarme missilistici Usa americani hanno dato le prime indicazioni secondo cui il vettore nordcoreano ha rilasciato “un oggetto” che sembra aver raggiunto la sua orbita. Lo riporta il North American Aerospace Defense Command (Norad) in una nota, prospettando l’ipotesi di successo pieno dell’operazione da parte di Pyongyang.

Il lancio del razzo/missile della Corea del Nord è stato rilevato alle 9.49 (ora coreana) su una rotta verso sud, con un primo stadio caduto nel mar Giallo e il secondo nelle acque del Pacifico a est delle Filippine. “Le indicazioni iniziali sono che il razzo abbia rilasciato un oggetto che sembrava aver raggiunto l’orbita”, ha spiegato la nota del Norad, secondo cui il vettore o i suoi detriti “in nessun momento hanno minacciato il Nord America”.

Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ‘condanna’ il lancio del razzo con cui la Corea del Nord ha “violato la risoluzione 1874” attraverso un atto “tanto più deplorevole perché sfida la chiamata unificata e forte della comunità internazionale” e per le “conseguenze che l’ atto provocatorio può avere su pace e stabilità”.

Il lancio è un atto “altamente provocatorio” che “minaccia la sicurezza dell’intera regione” e viola le risoluzioni dell’ Onu: lo afferma la Casa Bianca, dichiarando di rimanere “vigile” di fronte alle azioni nordcoreane. Gli Stati Uniti lavoreranno con i loro partner nei colloqui a sei per individuare “azioni appropriate” contro la Corea del Nord.

“La comunità internazionale – esorta la Casa Bianca – deve mandare un chiaro messaggio alla Corea del Nord, che le violazioni alle risoluzioni dell’Onu hanno delle conseguenze“.

La Russia esprime “profondo rammarico” per il lancio: esso “viola” una risoluzione del consiglio di sicurezza Onu. In una nota, il ministero degli Esteri russo invita Pyonyang ad astenersi dal compiere nuove azioni analoghe e sottolinea la necessità di una ripresa dei negoziati a sei. (ANSA)