Zew delude e Ftse Mib scivola fino a -0,5%. Enel la peggiore, TIM piatta

7 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Accelerazione al ribasso a fine mattinata per Piazza Affari complice la lettura sotto le attese dello Zew tedesco. L’indice del sentiment economico della Germania è sceso a settembre a quota 26,5 punti dai 40,4 precedenti e contro la previsione del consensus a 30 punti. Di contro è arrivata la revisione al rialzo della crescita del PIL dell’area euro (+2,2% t/t nel 2° trimestre).

Il FTse Mib, che aveva aperto poco sotto la parità, segna al momento -0,5% a 26.132 punti, sui minimi di giornata. Tra i singoli titoli si segnala il -1,37% di Enel, -1,08% per CNH e -1,25% per Recordati. Tra i segni più spicca invece ENI con +0,23% a 10,61 euro.

Piatto a 0,373 euro il titolo Telecom Italia con il settore tlc europeo sotto i riflettori oggi. Deutsche Telekom ha annunciato un accordo di scambio di azioni con Softbank per aumentare la propria partecipazione nella divisione statunitense T-Mobile, vendendo anche la sua unità olandese.