Yahoo: bilancio ancora in perdita, i nomi di chi potrebbe salvarla

19 Luglio 2016, di Laura Naka Antonelli

Diffusi i risultati di bilancio di Yahoo, il cui futuro rimane in bilico.

Il colosso Internet ha reso noto di aver riportato utili per azione su base aggiustata di 9 centesimi per azione, in lieve calo rispetto ai 10 centesimi attesi dal consensus. Annunciata anche una svalutazione di $482 milioni del valore di Tumblr, la società attiva nel ramo social che aveva acquistato nel 2013, per un valore di $1,1 miliardi.

La diffusione del bilancio non ha fatto altro che confermare la continua debolezza che Yahoo, alle prese con un processo di vendita e/o smobilizzo dei suoi asset, continua a soffrire. Al netto della svalutazione di Tumblr, Yahoo ha comunicato una perdita netta di $439,9 milioni, o 46 centesimi per azione, contro il passivo di 21,6 milioni, di 2 centesimi per azione, dello stesso periodo dello scorso anno.

Fatturato in crescita a $1,31 miliardi dagli $1,24 miliardi del secondo trimestre dello scorso anno; tuttavia, da segnalare che il miglioramento si spiega con il modo i cui viebe calcolato il costo per l’acquisizione del traffico. Al netto delle deduzioni delle commissioni versate ai siti partner per il traffico, il fatturato è sceso a $841,2 milioni dai precedenti $1,04 miliardi.

Yahoo dovrebbe scegliere questa settimana il candidato tra i potenziali acquirenti del suo business di ricerca e pubblicità. Verizon Communications Inc e AT&T sarebbero interessati inoltre a rilevare il core business, insieme con la società di private equityTPG Capital e un consorzio guidato dal fondatore di Quicken Loans founder Dan Gilbert e garantito dal miliardario Warren Buffett.