Wti, petrolio in caduta sfiora i livelli di 12 mesi fa

20 Novembre 2018, di Alberto Battaglia

Il barile di petrolio Wti è tornato assai vicino ai livelli di 12 mesi fa: il calo di giornata è arrivato al 6% prima di limare la perdita all’attuale -4,65% a 54,51 dollari. A colpire il mercato sono state soprattutto le affermazione del capo dell’Agenzia internazionale dell’energia, Fatih Birol: “Stiamo entrando in un periodo di incertezza senza precedenti in merito al mercato petrolifero” in quanto “la decisione degli Stati Uniti riguardo alle esenzioni dalla sanzione iraniana ha colto di sorpresa alcuni degli attori del mercato”.

“Di conseguenza, quello che vediamo oggi – ha proseguito – è che i mercati sono ben forniti e che il prezzo (del petrolio) è sceso di 20 dollari. Ma l’economia globale sta attraversando un momento molto difficile ed è molto fragile e … ci rimane una capacità produttiva molto esile nel mondo, un mondo che sta diventando sempre più pericoloso”.