Wall Street: S&P 500 sfonda quota 2.800 punti per la prima volta da novembre

4 Marzo 2019, di Mariangela Tessa

Nonostante una serie negativa di dati macro, lo scorso venerdì Wall Street ha chiuso in rialzo con l’S&P 500 che ha sfondato quota 2.800 punti per la prima volta dallo scorso 8 novembre.

Nel finale, arrivato a guadagnare fino a 227 punti, il DJIA ne ha aggiunti 110,32, lo 0,43%, a quota 26.026,32. L’S&P 500 ha guadagnato 19,20 punti, lo 0,69%, a quota 2.803,69. Il Nasdaq avanza di 62,82 punti, lo 0,83%, a quota 7.595,35. Il petrolio è scivolato del 2,5% a 55,80 dollari al barile, in settimana il calo è stato del 2,5%.