Wall Street, sfuma rally. Crolla Tesla

14 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

Dopo una prima parte molto positiva, gli indici a Wall Street hanno cambiato rotta dopo le nuove preoccupanti notizie sulla Covid-19 negli Stati Uniti e hanno chiuso la seduta in rosso.

Lo S&P 500, salendo dell’1,5%, era persino riuscito a tornare brevemente in territorio positivo per l’anno in corso (+0,05%); i titoli tech, dopo aver spinto il Nasdaq Composite verso un altro record, sono poi crollati, a partire da Tesla (passata da +16,2% a -3,1%).

Il Dow Jones Industrial Average, arrivato a guadagnare oltre il 2% a circa due ore dalla chiusura, ha poi chiuso in rialzo di 10,50 punti, lo 0,04%, a 26.085,80. Lo S&P 500 ha chiuso in ribasso di 29,82 punti, lo 0,94%, a 3.155,22. Il Nasdaq Composite ha perso 226,60 punti, il 2,13%, a 10.390,84, dopo aver toccato il 27esimo record dall’inizio dell’anno ed essere arrivato a sfiorare un rialzo del 2%, oltre gli 11.000 punti.