Wall Street: seduta da incubo, DJ -10%. Mai così male dal 1987

13 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Una seduta da incubo quella di ieri di Wall Street, che affonda sulle paura della pandemia legala al coronavirus. Non si registrava una seduta così nera dal 1987. Le parole del presidente americano Donald Trump non rassicurano che gli Usa possano essere risparmiati dal contagio e lo spettro di una recessione sull’economia diventa più concreto. A fine seduta l’incide Dow Jones cede il 9,99% a 21.200,62 punti, mentre il Nasdaq flette del 9,43% a 7.201,80.