Wall Street scivola in attesa delle trimestrali delle big della finanza

11 Aprile 2019, di Daniele Chicca

Il calo del settore dell’assistenza sanitaria sta spingendo Wall Street in ribasso. Ma i tre indici principali non subiscono perdite pesanti grazie ai rialzi del settore finanziario, che contribuiscono a limitare le perdite. I titoli del comparto sono positivi in vista dell’avvio della stagione delle trimestrali, che vede protagonisti proprio i colossi bancari. Nonostante i cali odierni, l’indice allargato S&P 500 non scambia lontano dai massimi di sei mesi ed è soltanto a +1,7% di distanza dai record di fine settembre.

Contrariamente all’andamento in rosso dei tre indici principali della Borsa Usa, l’indice S&P 500 dei finanziari è salito dello 0,54% mentre il settore bancario guadagna lo 0,36%. JP Morgan Chase e Wells Fargo danno il via domanni venerdì 12 aprile alla serie di trimestrali societari, che secondo le stime degli analisti potrebbero però deludere. Stando ai dati comunicati da Refinitiv e citati da Reuters, gli utili delle banche quotate a Wall Street sull’indice S&P 500 bank dovrebbero mostrare un incremento dell’1,8% nel primo trimestre, ben sotto l’8,2% stimato sei mesi fa.