Wall Street scivola dopo i dati negativi su Pil e sussidi

30 Luglio 2020, di Alberto Battaglia

Apertura in calo per i maggiori listini della borsa americana, esito prevedibile di un’infornata negativa di dati macroeconomici, sul Pil e sull’andamento del mercato del lavoro che ha rivelato il secondo incremento consecutivo nelle richieste iniziali di sussidio. A ciò si è aggiunta la provocazione di Donald Trump su Twitter, per il quale sarebbe opportuno rinviare le elezioni presidenziali previste per il prossimo novembre.

Il Dow Jones risulta in ribasso dell’1,18%; lo S&P 500 cede lo 0,88% mentre il Nasdaq Composite è in calo dello 0,55%.