Wall Street nervosa, pesano cali tecnologici ed energetici

8 Ottobre 2018, di Daniele Chicca

Gli indici principali di Wall Street sono in ribasso, messi sotto pressione dai cali dei titoli del settore tecnologico ed energetico. Si registra un calo dell’appetito per il rischio dopo i rialzi dei tassi obbligazionari Usa su livelli record della scorsa settimana dovuti a un miglioramento delle condizioni macroeconomiche.

I titoli del gruppo dei cosiddetti FAANG (Facebook, Apple, Amazon, Netflix e Google) subiscono una flessione dello 0,24-2%. Apple cede mezzo punto percentuale, Micron un punto pieno e Nvidia lo 0,7%. Sei degli 11 settori quotati sull’indice S&P 500 sono in ribasso, con la perdita dello 0,35% registrata dall’hi-tech che è la più pesante di tutte, seguita a ruota dal -0,24% del comparto energia.