Wall Street nel mirino delle vendite per nuove tensioni Usa-Cina

9 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Chiusura in ribasso ieri per Wall Street sul riacutizzarsi delle tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina. A nulla sono servite le parole del governatore della Federal Reserve, Jerome Powell, che ha indicato che la banca centrale americana presto interverrà per fronteggiare gli stress presenti sul mercato monetario dove i tassi di finanziamento a breve termine sono schizzati alle stelle.

Il DJIA ha perso 313,98 punti, l’1,19%, a quota 26.164,04. L’S&P 500 ha chiuso in ribasso di 45,73 punti, l’1,56%, a quota 2.893,06. Mentre il Nasdaq Composite ha ceduto 132,52 punti, l’1,67%, a quota 7.823,78.