Wall Street in rosso, pesano venti guerra commerciale

1 Giugno 2018, di Mariangela Tessa

Seduta in rosso ieri a Wall Street che riente della guerra commerciale iniziata dall’amministrazione Trump. Arrivato a perdere fino a 315 punti, il DJIA ne ha lasciati sul terreno 252 circa, l’1,02%, a quota 24.415,84 portando il bilancio mensile a un +1%.

L’S&P 500 è scivolato di 18,74 punti, lo 0,69%, a quota 2.705,27 ma a maggio è salito del 2,2%. Il Nasdaq ha ceduto 20,34 punti, lo 0,27%, a quota 7.442,12 e nel mese appena finito ha aggiunto il 5,3%. Il petrolio a luglio al Nymex e’ scivolato dell’1,7% a 67,04 dollari al barile ma a maggio ha segnato un -2,2%.