Wall Street in calo ma sopra i minimi, Tesla ko

4 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

Chiusura poco sotto la parità ieri a Wall Street, che recupera nel finale rispetto ai minimi di giornata, quando era arrivata a cedere circa l’1,5%. Gli investitori restano comunque in allerta e temono un’accelerazione della stretta sui tassi da parte della Fed. Attenzione elevata anche sulla missione in corso della delegazione Usa in Cina per discutere dei temi commerciali.

Sale intanto l’attesa per il rapporto odierno sull’occupazione Usa ad aprile, quando il tasso di disoccupazione potrebbe essere sceso al 4% dal 4,1% a cui è rimasto sin dallo scorso ottobre ed equivalente ai minimi di 17 anni. Tesla ha ceduto il 5,55% a 284,45 dollari all’indomani di una call insolita in cui il Ceo ha deluso gli analisti.

Arrivato a cedere fino a 393 punti, il DJIA ne ha aggiunti 5,17, lo 0,02%, a quota 23.930,15. L’S&P 500 ha lasciato sul terreno 5,94 punti, lo 0,23%, a quota 2.629,73. Il Nasdaq Composite ha perso 12,75 punti, lo 0,18%, a quota 7.088,15. Il petrolio a giugno al Nymex ha aggiunto lo 0,7% a 68,43 dollari al barile.