Wall Street chiude febbraio “nero”, peggior mese da due anni

1 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

Ancora una seduta in rosso ieri per Wall Street, che si è lasciata alle spalle il mese peggiore da due anni per il DJIA e l’S&P 500, il primo in calo dopo 10 di fila in rialzo. Una serie positiva cosí lunga non c’era stata dal 1959. L’indice delle 30 blue chip  ha perso 1.100 punti circa o oltre il 4%. L’S&P 500 ha ceduto nel mese il 3,9%. Il Nasdaq ha lasciato sul terreno l’1,9%;

Ieri, invece, arrivato a guadagnare fino a 166 punti, il Dow ne ha persi alla fine 380,83, l’1,5%, a quota 25.029,20. L’S&P 500 ha ceduto 30,45 punti, l’1,11%, a quota 2.713,83. Il Nasdaq Composite ha lasciato sul terreno 57,35 punti, lo 0,78%, a quota 7.273,01.