Wal-Mart in partnership con Litecoin, la criptovaluta vola del 30%. Ma è una fake news

14 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Criptovalute in subbuglio, Litecoin in primis dopo la diffusione di un comunicato, smascherato poi come fake news, che ha annunciato una partnership tra Wal-Mart e il Litecoin.

Tutto è iniziato nella mattinata di ieri ora di New York, quando GlobeNewswire ha diramato una nota, in cui si leggeva che Wal-Mart stava considerando l’opzione di offrire ai suoi clienti la possibilità di pagare in criptovalute, attraverso un accordo siglato con Litecoin Foundation.

La notizia ha portato il prezzo del Litecoin a volare di quasi il 30%, schizzando da $175,45 a $225,75. Acquisti, pur se in misura più lieve, anche sul Bitcoin, avanzato a $45.540.

Il prezzo del Litecoin ha fatto poi dietrofront fino a $178, dopo il chiarimento di Wal-Mart, che ha diffuso un comunicato ufficiale:

“Walmart non è a conoscenza del comunicato stampa diffuso da GlobeNewswire, che non è corretto”.

Il comunicato di GlobeNewswire, dal titolo “Pay with Litecoin Option” aveva diffuso la news secondo cui il colosso Usa del retail avrebbe iniziato a offrire l’opzione di pagamenti in Litecoin ai clienti, a partire dal prossimo 1° ottobre.

Al momento, il Litecoin avanza di appena l’1% circa a $178.