Visa: utili più alti del previsto, ma dollaro forte pesa

29 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

Visa ha registrato un utile superiore alle previsioni nel primo trimestre dell’esercizio fiscale 2016, favorita da un incremento dei volumi dei pagamenti. Il gruppo di carte di creidto, che come la concorrente MasterCard impone commissioni alle istituzioni finanziarie per le transazioni che passano sulle sue reti, ha tuttavia deluso sul fronte del fatturato. Inoltre, sebbene abbia lasciato invariate le stime per il 2016, la società americana ha avvertito sugli effetti negativi di un dollaro forte.

Gli utili di Visa si sono attestati a quota 1,941 miliardi di dollari, in crescita del 23,7% rispetto al miliardo e 569 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente. Al netto delle voci straordinarie, il profitto per azione (EPS) sono stati pari a 69 centesimi, meglio delle attese che erano per un risultato di 68 centesimi. I ricavi sono aumentati invece del 5,4%, a 3,57 miliardi di dollari, facendo peggio in questo caso del consensus, che era pari a 3,62 miliardi. Al netto delle oscillazioni valutarie, tuttavia, avrebbero riportato un ampliamento dell’8%.