Vietato copiare la Vespa, sentenza riconosce valore artistico

7 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Una “sentenza che passerà alla storia”. Così ha commentato il Gruppo Piaggio  la decisione di ieri del Tribunale di Torino, che “ha dichiarato la piena validità del marchio tridimensionale dello scooter Vespa e riconosciuto il carattere creativo e il valore artistico propri della sua forma che caratterizza lo scooter fin dalla prima produzione risalente al 1946”.

“La sentenza – ricorda il gruppo in una nota – giunge alla conclusione di una vicenda iniziata nel 2013, al salone milanese delle due ruote EICMA, la Guardia di Finanza, Compagnia di Rho – Nucleo Mobile, sequestrò 11 scooter esposti e appartenenti a 7 espositori differenti, le cui forme costituivano un’imitazione di Vespa”.