Veneto Banca: sì alla trasformazione in spa

21 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Arriva il via libera di Veneto Banca alla trasformazione in spa, all’aumento di capitale fino ad 1 miliardo di euro e alla quotazione in borsa.

In particolare la trasformazione in società per azioni ha avuto 11.102 voti a favore e 244 contrari, mentre per la ricapitalizzazione ha votato sì il 97,37% (1,73% contrari). Ecco le parole del nuovo amministratore delegato Cristiano Carrus:

 “Dobbiamo tornare ad essere vicini al territorio, questa banca per vivere può solo tornare ad intermediare il denaro, raccogliere la fiducia per intermediare il denaro (…) Veneto Banca non è una banca come le altre quattro ma ha i numeri, potenziali e la capacità di poter resistere (..) La trasformazione non è un’operazione fatta e voluta da Veneto Banca ma è un obbligo di legge e da tempo la banca non ha capitale sufficiente. C’è bisogno di colmare questa carenza prima possibile, una volta per tutte, non si può andare ogni sei mesi con il cappello in mano a chiedere i soldi alla gente”.

In merito poi alla quotazione in borsa e allo sbarco a Piazza Affari, afferma Carrus: “siamo obbligati a essere trasparenti e si potrà valutare quotidianamente cosa il mercato penserà di Veneto Banca. Il mercato giudica e non vive di notizie ma di aspettative; ma ogni aspettativa se non viene rispettata nel giorno in cui la dichiari provoca la diminuzione del valore”.