Vendita di carte di credito clonate, oscurati 21 siti

8 Agosto 2017, di Livia Liberatore

La Guardia di Finanza di Brescia ha sequestrato 21 domini web che vendevano online un vasto numero di carte di credito clonate. I siti fornivano anche in modo illecito dati e informazioni, come le credenziali per l’accesso a servizi di home banking, per compiere frodi informatiche di tipo patrimoniale. Ai clienti veniva chiesto di pagare le transazioni con la moneta virtuale Bitcoin, da molti sotto accusa per l’utilizzo per fini illeciti che ne viene fatto con frequenza sempre maggiore.