Usa, segretario Tesoro: “soglia debito va alzata in fretta”

20 Giugno 2017, di Daniele Chicca

Il tetto sul debito pubblico americano va alzato in fretta. A lanciare l’allarme è il segretario del Tesoro Steve Mnuchin, secondo cui la prima economia al mondo ha abbastanza soldi per poter finanziare le agenzie federali e i servizi pubblici fino a settembre. Il debito pubblico Usa supera al momento i 19 mila e 950 miliardi dopo aver toccato i 19.846,42 miliardi nel primo trimestre, un livello pari a più del 100% del Pil.

Mnuchin ha anche sottolineato che il sistema andrebbe cambiato in modo che la soglia del debito salga di pari passo con le spese pubbliche. Secondo l’ex di Goldman Sachs le entrate tributarie sono un po’ più basse del previsto. Sempre in tema di fisco, la riforma di alleggerimento delle tasse verrà varata quest’anno. Mnuchin ha anche detto alla CNBC che un dollaro forte può avere conseguenze negative sulle esportazioni di prodotti statunitensi ma le sue dichiarazioni non hanno avuto un impatto particolare sul Forex.