Usa respingono offerta Cina di tagliare deficit commerciale di $50 miliardi

10 Aprile 2018, di Daniele Chicca

La Cina ha proposto di ridurre di 50 miliardi di dollari il deficit commerciale con gli Stati Uniti, ma l’amministrazione Trump ha respinto l’offerta. La Cina sta prendendo in considerazione l’idea di fare concessioni per l’Europa e per il Messico, ma con gli Usa la questione è più complicata: dopo un’apertura iniziale i colloqui sembra infatti che siano bloccati in una fase di stallo.

Citando una fonte a conoscenza dei fatti, Bloomberg ha fatto sapere che non è stato possibile proseguire i colloqui dopo che il governo Trump ha chiesto che Pechino intraprendesse le misure necessarie per ridimensionare le sue attività di sostegno ai settori di alta tecnologia. Pechino ha respinto l’offerta degli Usa che chiedevano di interrompere i sussidi alle industrie come prevede l’iniziativa “Made in China 2025”. Da parte loro gli Usa hanno rigettato l’offerta di ridurre di 50 miliardi di dollari il deficit con gli Usa.

Sul Forex il cambio dollaro yen è scivolato in area 106,90 in seguito alle indiscrezioni. Il congelamento delle trattative sta gradualmente affievolendo l’ottimismo derivante dal discorso riconciliatorio di Xi.