Usa, report occupazione migliore del previsto

2 Febbraio 2018, di Livia Liberatore

Sono stati diffusi dal Dipartimento del Lavoro i dati dell’ultimo rapporto sull’occupazione negli Usa. L’occupazione è aumentata di 200 mila unità a gennaio, un dato che supera quello previsto di una crescita di 180 mila unità. Fra i servizi dove la crescita di occupati è maggiore ci sono le costruzioni, i servizi alimentari, la salute e la manifattura. Il tasso di disoccupazione è rimasto invariato per il quarto mese consecutivo al 4,1%.

La durata media della settimana lavorativa è scesa di 0,2 ore, a 34,3. La paga oraria media a gennaio per tutti i lavoratori non nel settore agricolo è aumentata di 9 centesimi a 26,74 dollari, dopo un guadagno di 11 centesimi registrato a dicembre. Il Dipartimento del lavoro ha anche rivisto al rialzo la lettura dei salari di dicembre allo 0,4%. Dopo i risultati il rendimento dei titoli del Tesoro decennali è salito al massimo di quattro anni del 2,83%.