Usa, prezzi alla produzione in calo: peggior risultato da agosto

13 Aprile 2017, di Daniele Chicca

L’indice dei prezzi alla produzione Usa è sceso dello 0,1% a marzo rispetto a febbraio, a fronte delle attese che erano per una variazione positiva dello 0,2%. L’indice PPI, negli Stati Uniti come altrove, misura il valore dei beni al primo stadi della loro commercializzazione, ossia i prezzi al livello di ingrosso o del produttore. Il risultato su base mensile è il peggiore da agosto dell’anno scorso.

Rispetto all’anno prima i prezzi sono saliti dell’1,7%, meno dell’1,8% previsto, nonostante la domanda finale più alta in cinque anni di tempo (vedi grafico sotto). I dati macro non hanno avuto grande impatto su azionario, valutario o obbligazionario. Il dollaro scende e i Bond del Tesoro salgono, mentre si attende un avvio di seduta negativo a Wall Street.