Usa: ordini beni durevoli balzano +4,4% a luglio. Ma questo grafico spaventa

25 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Nel mese di luglio, gli ordinativi per i beni durevoli sono balzati negli Usa del 4,4%, riportando il rialzo più forte dallo scorso autunno.Il dato è stato decisamente migliore delle attese, con gli analisti che avevano previsto un incremento del 3,6%, dopo la forte flessione del 4,2% a giugno.

A sostenere gli ordini di beni durevoli è stata soprattutto la richiesta degli aerei commerciali, sulla scia anche delle nuove richieste del Pentagono. Il balzo degli ordinativi è stato di ben +90% dopo il crollo del 60% di giugno.

Piatti invece gli ordinativi di nuove auto. Escluso il settore trasporti, gli ordinativi di beni durevoli hanno segnato un incremento ben più debole, pari all’1,5%. Nonostante ciò, la performance è la più forte dell’anno.

Preccoupa tuttavia che la consegna di beni capitali non appartenenti al settore difesa e non aerei sia scesa dello 0,4% su base mensile. Il che significa che su base non aggiustata e annua il collasso del capex è stato del 9,5%.