Usa, delusione beni durevoli: si contraggono a sorpresa dell’1,2%

22 Novembre 2017, di Daniele Chicca

A sorpresa gli ordini di beni durevoli si sono contratti dell’1,2% il mese scorso negli Stati Uniti: la variazione negativa è decisamente peggiore delle attese che erano per un risultato positivo dello 0,3%. La revisione al rialzo timida allo 0,2% dei dati precedenti non è sufficiente a fare dimenticare la delusione per i dati di ottobre.

Gli ordini di prodotti ‘core’ sono aumentati dello 0,4, anche in questo caso facendo peggio delle aspettative. Ma la revisione dei dati precedenti in questo caso è stata più importante (+1,1% contro lo 0,7% riportato in precedenza). Depurando i dati dei settori Difesa e Aereospazio, gli ordini sono diminuiti dello 0,5% a fronte di un incremento della stessa ampiezza previsto.

Sul Forex il dollaro si è indebolito leggermente, mentre i future sui principali indici di Borsa continuano a scambiare in rialzo, sebbene con un po’ meno slancio rispetto alla fase antecedente la pubblicazione dei dati macro alle 14.30 italiane.