Usa: creati 235 mila posti di lavoro, disoccupazione al 4,7%

10 Marzo 2017, di Daniele Chicca

Buone ma non eccezionali notizie per il mercato del lavoro americano. Gli Stati Uniti hanno creato 235 mila posti di lavoro a febbraio, facendo meglio del previsto, con il tasso di disoccupazione che è sceso al 4,7%. Anche i salari orari sono aumentati, del 2,8% su base annuale. Il tasso della partecipazione alla forza lavoro è salito al 63% dal 62,9% di gennaio.

Il dollaro Usa scivola in rosso e al momento l’indice che misura la prova del biglietto verde su un paniere di valute rivali cala dello 0,21% a 101,64 punti. I future sull’S&P 500 guadagnano invece terreno, estendendo i rialzi sopra il livello di +0,4%. Il caso per un rialzo dei tassi della Federal Reserve esce rafforzato dagli ultimi dati macro, ma secondo il gestore di Janus Capital Bill Gross l’incremento di posti di lavoro negli Stati Uniti difficilmente proseguirà a questi ritmi.