Unicredit: “Stiamo valutando un aumento di capitale di fino a 18 miliardi”

18 Novembre 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Dopo innumerevoli rumor sul piano di ristrutturazione e la fusione con SocGen, Unicredit nella notte ha diramato un comunicato stampa secondo cui si sta valutando un maxi aumento di capitale fino a 18 miliardi di euro da cui dedurre i ricavi da eventuali cessioni come Pioneer e la controllata in Polonia. Questa l’analisi di Goldman Sachs sul tema:

“Come annunciato in data 11 luglio 2016, Unicredit ha intrapreso un approfondito riesame strategico a livello di gruppo, il cui esito sarà rivelato a Capital Markets Day di Londra. La revisione strategica si sta concentrando su come rafforzare e ottimizzare la situazione patrimoniale del gruppo, migliorare la redditività, garantire una continua evoluzione delle attività di business e mantenere la flessibilità necessaria a cogliere tutte le opportunità di generazione di valore (…) ne faranno parte tutte le principali aree. Ci sarà particolare attenzione alle opportunità di ottimizzazione del capitale, un’ulteriore riduzione dei costi, cross selling tra le entità del gruppo e, soprattutto, sarà ulteriormente migliorata la disciplina del rischio (…) il gruppo sta esaminando una serie di alternative e possibili azioni, tra cui un possibile aumento di capitale (…) nessuna decisione è stata presa su quali azioni il gruppo intraprenderà nell’ambito delle sue iniziative di ottimizzazione del capitale o per le condizioni alle quali tali operazioni potenziali potrebbero procedere”.