UniCredit, Padoan agli azionisti: ‘2021 anno in cui abbiamo iniziato a sbloccare potenziale banca’

8 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

“Il 2021 e’ stato l’anno in cui abbiamo iniziato a sbloccare il potenziale di UniCredit, che sono sicuro essere molto significativo, e sono fiducioso che anche in queste circostanze difficili il nostro leadership team continuerà a portare avanti il piano strategico che abbiamo presentato a dicembre e a puntare ancora piu’ in alto”. Così il presidente di UniCredit Pier Carlo Padoan, intervenendo all’assemblea degli azionisti, che si è riunita oggi in via ordinaria e straordinaria.

“Oggi sono lieto di dire che la banca é in una posizione solida e ha registrato quattro trimestri consecutivi di forte crescita. Il gruppo è pronto ad affrontare le sfide che l’intero settore bancario ha davanti a sé per ricostruire il post-pandemia e, spero presto, il post-conflitto” tra Russia e Ucraina.

L’assemblea degli azionisti è iniziata alle 10 circa ora italiana, a porte chiuse e alla sola presenza del rappresentante designato dei soci.

Padoan ha comunicato la presenza di 3.038 azionisti con circa 1,3 miliardi di azioni, pari al 60,157% del capitale sociale. I principali soci con quote superiore al 3% sono Capital Research, Blackrock e Allianz.