UniCredit, indiscrezioni su offerta di pubblico scambio con Mediobanca

24 Febbraio 2017, di Daniele Chicca

Non subito ma nel medio termine UniCredit potrebbe prendere seriamente in considerazione di avanzare un’offerta su Mediobanca. Stando alle ultime indiscrezioni stampa, la banca milanese è aperta a valutare un’offerta pubblica di scambio con la rivale Mediobanca, con l’obiettivo di stabilizzare il controllo di Generali (di cui Mediobanca ha il 13,5%). A riportarlo è Il Fatto Quotidiano oggi.

Il gruppo UniCredit è il primo azionista di Mediobanca con l’8% di partecipazione ed è vincolato a un patto di sindacato in scadenza a fine anno. Secondo i calcoli degli analisti di Equita SIM, “ipotizzando un’operazione carta contro carta, la fusione fra UniCredit e Mediobanca sarebbe sostanzialmente neutrale sul CET (il rapporto patrimoniale) di UniCredit visto che Mediobanca – al 2017 – dovrebbe avere un CET1 leggermente inferiore a UniCredit (12,3% contro 12,6%)”.