Ue, Tusk: da Brexit e Trump “minacce esterne senza precedenti”

3 Febbraio 2017, di Daniele Chicca
Oggi va in scena un summit informale dell’Unione Europea a Malta, paese che ha la presidenza di turno del consiglio europeo. Il presidente dell’organo che raggruppa i leader dei singoli Stati membri lancerà oggi un appello a una maggiore unità tra i paesi Ue, che sono sottoposti a “minacce esterne senza precedenti”. Tra queste Donald Tusk citerà la retorica negativa e la contro-cultura dell’amministrazione di Donald Trump e la sfida rappresentata dalla Brexit. Tusk presenterà il suo piano di sopravvivenza a uno dei periodi più turbolenti della storia europea.
Nel frattempo la premier britannica Theresa May dirà ai paesi membri del blocco che la sua nazione rimarrà un partner affidabile anche dopo l’addio all’Ue sancito con la Brexit. La primo ministro si prepara inoltre a esortare la regione a incrementare le spese nel settore della Difesa, visto lo scetticismo espresso da Trump sulla Nato, un’organizzazione definita “obsoleta” dal commander in chief americano. May ricorderà poi che Londra si impegna a intraprendere tutte le misure necessarie per risolvere insieme all’Ue la crisi dei migranti.