Ue, patatine e caffè senza acrilammide: è cancerogena

20 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Via libera dell’Ue alla riduzione della presenza di una sostanza considerata cancerogena in alcuni cibi, come caffè, patatine fritte e prodotti da forno.

La sostanza incriminata si chiama acrilammide e si forma durante la cottura al forno, tostatura e frittura. La Commissione Ue ha proposto agli Stati membri una legge ad hoc che però al momento non prevede limiti vincolanti ma impone in maniera del tutto generica agli operatori alimentari di ridurne la presenza.