Ubs: “Se Johnson cambia i suoi piani, sterlina risalirà verso $1,30”

24 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Boris Johnson, il nuovo leader Tory, prossimo premier britannico, potrebbe ripensare alla sua posizione intransigente sulla Brexit, data l’opposizione del Parlamento all’uscita senza accordo.

“Da primo ministro le cose possono cambiare, e quindi ci attendiamo anche a un po’ di distensione nelle trattativa sulla Brexit”, ha dichiarato Dominic Schnider, analista presso UBS. “Se il mercato si rende conto che le probabilità di una hard Brexit iniziano a ridursi, penso che la sterlina tornerà a crescere verso quota $ 1,30, $ 1,35 “, ha detto Schnider in un’intervista alla CNBC.

Ieri la sterlina ha chiuso le contrattazioni intorno a $ 1,2436, dopo un calo di oltre il 13% registrata la scorsa settimana.