UBS rafforza il suo impegno verso l’azzeramento delle emissioni di gas serra

26 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

UBS ha annunciato un nuovo piano per implementare nuovi standard ambientali, e lo sviluppo di una roadmap per azzerare le emissioni nette di gas serra in tutte le sue operazioni entro il 2050.
Oltre a questo, UBS annuncia nuovi standard di finanziamento e piani di supporto maggiormente evoluti con l’obiettivo di accompagnare i clienti nel percorso di transizione verso un mondo a basse emissioni di carbonio.

Un terzo annuncio riguarda la nomina di Suni Harford, President di UBS Asset Management, come membro del Group Executive Board e responsabile Sustainability e Impact, con l’incarico di guidare gli sforzi della banca nel raggiungimento dell’obiettivo emissioni zero.

“Vogliamo definire gli standard di sostenibilità per tutto il settore con impegni ben definiti per aiutare le persone e il pianeta. Suni Harford è una campionessa nella sostenibilità con un comprovato track-record nell’implementazione di investimenti sostenibili in tutta la nostra divisione Asset Management. È la persona giusta per guidare i nostri sforzi a livello di Gruppo mentre noi, e i nostri clienti, facciamo i primi passi in questo percorso di transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio” ha detto Ralph Hamers, CEO di UBS.