Tutto per evitare scenario Brexit. Regno Unito avrà “cartellino rosso” contro Ue

2 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – Norme Ue non gradite? Arriva il cartellino rosso per gli Stati membri che potranno così esercitare un potere di veto. La novità è prevista negli accordi oggetto di trattativa tra Londra e Bruxelles al fine di scongiurare l’ipotesi della Brexit, ossia l’uscita del Regno Unito dall’ Unione europea.

Oggi gli accordi saranno presentati da Donald Tusk, presidente del Consiglio Ue ma manca ancora il via libera dei 28 paesi che potrebbe arrivare il 18 e 19 febbraio.

Da Londra però arrivano le prime indiscrezioni: il veto da parte dei paesi membri ad una norma Ue potrà essere esercitato quando almeno il 55% dei parlamentari dei 28 saranno contrari ad una misura varata dalla Commissione. In verità i paesi membri hanno già a disposizione un “cartellino giallo”, introdotto nel 2009, con il quale possono accusare la Commissione di aver violato il suo mandato e la Commissione può allora decidere di mantenere, modificare o ritirare la proposta, ma la proposta non è mai stata sfruttata.

Tra i punti di intesa anche un freno d’emergenza alla concessione di sussidi agli immigrati da parte dell’Unione.