Turchia, il presidente potrà nominare il governatore della banca centrale

10 Luglio 2018, di Alberto Battaglia

Un decreto ha introdotto in Turchia una nuova regolamentazione sulla durata del mandato e le modalità di nomina del governatore della banca centrale, che da ora in avanti sarà meno indipendente di fronte alla politica. Il mandato durerà 4 anni e non più 5, non potrà più scegliere autonomamente i suoi vice e questi ultimi non dovranno più avere un’esperienza di almeno dieci anni. Ma, soprattutto, il presidente della Repubblica potrà nominare direttamente il governatore. Nel frattempo, il presidente Recep Tayyip Erdogan ha nominato il proprio genero, Beyrat Albayrak in qualità di ministro delle Finanze (era precedentemente ministro dell’Energia).

In seguito alla nomina del nuovo ministro la lira turca è arrivata a perdere il 3% del suo valore sul dollaro.