Trimestrali Usa al via: JP Morgan batte le attese su tutti i fronti

13 Luglio 2018, di Daniele Chicca

Grazie a ricavi da attività di trading molto più elevati del previsto, JP Morgan Chase ha sorpreso in positivo Wall Street. Dando il via ufficiale alla stagione delle trimestrali nel migliore dei modi, la banca Usa ha riportato un utile netto superiore alle previsioni nel secondo trimestre. Anche il fatturato ha fatto meglio delle stime di mercato. Il titolo guadagna oltre l’1% nel pre-market, posizionandosi in area 107,93 dollari, sopra i 106,85 della chiusura di ieri.

I profitti sono aumentati a $8,32 miliardi (2,29 dollari per azione) lo scorso trimestre, dai 7,03 miliardi di un anno prima (EPS pari a 1,82 dollari). Gli analisti puntavano in media su un risultato di 2,22 dollari per azione, stando a quanto riferito da Thomson Reuters. Il fatturato si è ampliato del 6,5% a quota $28,39 miliardi, facendo anche in questo caso meglio delle stime che erano per un valore di $27,36 miliardi. Gli introiti provenienti dalle attività di trading nell’azionario hanno fatto un balzo del 24%, mentre quelle derivati dall’obbligazionario sono cresciute del +7%. Le prossime banche statunitensi a riportare i conti sono Wells Fargo e Citigroup.