Tridico (Inps): “Lavoratore deve essere libero di scegliere quando andare in pensione

20 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

Si fissa una linea di età per l’uscita, poi il lavoratore deve essere libero di scegliere quando andare in pensione.

Così il presidente dell’Inps Pasquale Tridico in un’intervista a “Repubblica” sulla riforma previdenziale in cantiere.

Sono state fatte diverse proposte e non mi sembra giusto aggiungerne altre. Ma la flessibilità rispetto ai 67 anni va garantita, soprattutto se ragioniamo in termini di logica contributiva. Si fissa una linea di età per l’ uscita, poi il lavoratore deve essere libero di scegliere quando andare in pensione. Ovviamente con ricalcolo contributivo, come avverrà per tutti dal 2036. È poi necessario prevedere pensioni di garanzia per i giovani, coprendo i vuoti contributivi dovuti al lavoro precario”